Français
Português
Deutsche
English

Traduzione di Google, non accurata

La Congregazione dei Testimoni di Geova dei Testimoni di Geova a Colombo è sfuggita alle esplosioni che hanno scosso lo Sri Lanka la domenica di Pasqua, uccidendo più di 130 persone.

A differenza delle loro consuete ore di adorazione, la congregazione ha chiuso il servizio in anticipo e ha causato l’esplosione esplosiva 30 minuti dopo il servizio è stato chiuso.

Loading...

Due persone hanno riportato lesioni lievi senza decessi registrati. Alcuni dei membri hanno dichiarato alla stampa di avere a che cosa si riferiscono come “Special Talk” di domenica, meno attività che rappresentano la fine del servizio precedente. .La congregazione che ospitava 104 persone è rimasta scioccata per essere sfuggita a un’esplosione che ne ha uccisi molti e ne ha ferito altre centinaia. Sono state colpite diverse chiese e hotel.

Otto esplosioni hanno avuto luogo, tra cui tre chiese cristiane e tre alberghi, alcuni comunemente usato dai visitatori stranieri. Oltre a quelli che sono stati uccisi, altri 500 sono stati feriti, secondo i funzionari della polizia, l’ospedale di Colombo e la chiesa di San Sebastiano.

L’Associated Press ha riportato che 138 persone sono state uccise nelle esplosioni. Secondo gli ufficiali, almeno nove stranieri tra i morti a Colombo.

Una delle chiese colpite dall’attacco è stata la chiesa di San Sebastiano a Negombo, nello Sri Lanka, che si trova a circa un’ora a nord della capitale del paese di Colombo. La chiesa ha pubblicato le foto dell’attacco sulla sua pagina Facebook e ha pregato i parenti di “venire e aiutare se i membri della tua famiglia sono lì”.

Loading...